Libri più scaricati

Ecco la classifica dei 20 libri più scaricati.

CAROFIGLIO GIANRICO: RANCORE

Risguardo di copertina

come è morto, davvero, vittorio leonardi? perché penelope spada ha dovuto lasciare la magistratura? un’investigazione su un delitto e nei meandri della coscienza. un folgorante romanzo sulla colpa e sulla redenzione. un barone universitario ricco e potente muore all’improvviso; cause naturali, certifica il medico. la figlia però non ci crede e si rivolge a penelope spada, ex pm con un mistero alle spalle e un presente di quieta disperazione. l’indagine, che sulle prime appare senza prospettive, diventa una drammatica resa dei conti con il passato, un appuntamento col destino e con l’inattesa possibilità di cambiarlo. nelle pieghe di una narrazione tesa fino all’ultima pagina, gianrico carofiglio ci consegna un’avventura umana che va ben oltre gli stilemi del genere; e un personaggio epico, dolente, magnifico.

DE CRESCENZO LUCIANO: ULISSE ERA UN FICO

Risguardo di copertina

"perché leggere l'odissea?" potrebbero chiedersi i ragazzi di oggi. perché perdere tempo con la mitologia che racconta storie di migliaia di anni fa quando adesso esistono i videogiochi, la televisione e i film in 3d? perché, parola di luciano de crescenzo, le storie degli eroi e degli dèi dell'olimpo sono piene di colpi di scena, di amori, tradimenti, viaggi da sogno e vendette alla "rambo". perché la mitologia è "la capostipite di tutte le telenovelas, la madre di tutti i romanzi d'avventura, il prototipo di tutti i serial". perché ulisse era, più di tanti vip del nostro tempo, un vero "fico". dopo "socrate e compagnia bella", de crescenzo dedica al nipote, e ai giovani come lui, questo atto d'amore per ulisse e tutti i miti greci, nella speranza di trasmettere, come un contagio, la sua passione: "vorrei farti travolgere dalle avventure di ettore e achille, farti sorridere per le bisbocce fra zeus ed era, commuovere per la vicenda di orfeo ed euridice. tu che così tanto tempo passi davanti allo specchio, avrai da pensare leggendo il mito di narciso, e troverai un compagno della tua voglia di ribellione nel testardo prometeo. l'amore, che in questi anni stai scoprendo, lo troverai riflesso ed esaltato nella favola di amore e psiche, ma anche nei suoi aspetti meno 'platonici', nei ritratti di dioniso e afrodite. in mezzo a dèi ed eroi ritroverai pregi e difetti di noi umani, e ti sorprenderai che storie raccontate migliaia di anni fa abbiano così tanti punti in comune con la tua vita di ogni giorno".

WILLIAMS ADAM: IL FIUME SCORRE VERSO ORIENTE

Risguardo di copertina

cina, 1920. bella, orgogliosa e spregiudicata, catherine cabot ha vent'anni quando arriva a tientsin, dopo un'infanzia errabonda per l'europa al seguito della madre che l'ha concepita nel palazzo dei piaceri celesti, durante la rivolta dei boxer, ma non le ha mai rivelato il nome del padre, l'affascinante e ambiguo ufficiale dell'lntelligence britannica henry manners. a tientsin dove l'accoglie la famiglia degli airton, grandi amici della madre - catherine cerca la verità su suo padre, ma si troverà anche a dover scegliere tra i due fratelli airton: il solido e timido edmund e l'affascinante e superficiale george. intanto nel paese infuriano le lotte fra i signori della guerra e il nuovo esercito nazionalista di chiang kai-shek, dietro il quale si muove l'ombra del bolscevismo e si delinea la figura del giovane mao tse-tung

KINGSLEY FELICIA: NON E' UN PAESE PER SINGLE

Risguardo di copertina

belvedere in chianti, piccolo borgo sulle colline toscane, dove abbondano ulivi e vigne ma di scapoli nemmeno l’ombra, è in fermento: charles bingley, nipote del defunto conte ricasoli, sta arrivando dall’inghilterra per prendere possesso dell’eredità, la tenuta le giuggiole. la notizia ha scatenato le potenziali suocere, disposte a tutto pur di sistemare le figlie con charles o con il suo altrettanto affascinante, ricco e single amico michael d’arcy. a chi, invece, questa caccia al marito non interessa, è elisa, amica d’infanzia di entrambi i giovani, con i quali passava tutte le estati alla tenuta, dove ora vive e si occupa con passione della vigna e della produzione del vino. mentre tutte le ragazze di belvedere si contendono i due appetitosi single, elisa cerca di capire cosa ne sarà della tenuta, dato che charles e michael sembrano arrivati in toscana con intenzioni poco chiare. sono passati molti anni da quando lei e michael erano compagni di giochi, la vita li ha cambiati e molti segreti si sono annidati tra le pieghe del tempo, che però sono sempre più difficili da nascondere. possibile che due amici affiatati come loro possano ritrovarsi nemici? e se tra bicchieri di chianti, scorpacciate di pappardelle e molti malintesi elisa e michael finissero a fare i conti con sentimenti tanto forti quanto imprevisti e forse impossibili da reprimere? a belvedere, terra di pettegolezzi, tutti vogliono sapere

COSTANTINI LAURA - FALCONE LOREDANA: IL DESTINO ATTENDE A CANYON APACHE

Risguardo di copertina

il ritorno del western, tra guerre, amori e praterie.è il 1870 e la giovane kerry roderyck, abituata al lusso e ai privilegi ma a cui la guerra di secessione ha tolto tutto, è in viaggio per lande desolate e praterie sconfinate: un uomo che disprezza la aspetta per fare di lei sua moglie. shenandoah, la giovane squaw dai grandi poteri, è in attesa di scorgere una visione sul futuro della sua tribù, ma anche sul passato e su ciò che la differenzia dalla sua gente. le loro piste sono destinate a incrociarsi e allacciarsi, e con esse quelle di david “coda che suona”, l’amico degli indiani, e di daniel “occhi d’inverno”, lo spietato assassino di pellerossa. mentre la guerra tra bianchi e rossi incombe, le vite dei protagonisti, così diverse e lontane tra loro, finiranno per unirsi e cambiare profondamente e dolorosamente.le autrici:laura costantini: romana. giornalista televisiva, scrittrice, curatrice di pubblicazioni. lettrice accanita.ama le parole scritte e il loro potere di condivisione. ha pubblicato romanzi e racconti. è autrice di un saggio sulle difficoltà delle donne nel-l’editoria, “scrivere? non è un mestiere per donne” (historica edizioni).in narrativa scrive da sempre insieme a loredana falcone, la sua socia di penna, e da sempre combatte con la difficoltà di spiegare agli altri come e perché si scrive a quattro mani.loredana falcone: nata nella parte più vera di roma e in una famiglia che, da parte di madre, affonda le radici tra i protagonisti del risorgimento romano, ha coltivato la passione per la ricerca storica fino alla laurea. la scrittura entra a far parte della sua vita in tenera età, ma trova espressione nel sodalizio umano e professionale con laura costantini che incontra sui banchi del liceo classico. creando quello che ama definire “duo scrittorio”, inconsapevole di quanta incredula curiosità la loro scrittura a quattro mani saprà creare nei lettori e negli addetti ai lavori. intanto vive, ama, cresce due figli e pubblica numerosi romanzi senza mai accettare vincoli di genere. dal romanzo storico al giallo al mistery con un unico comune denominatore: l’importanza delle figure femminili.

AURIEMMA CIRO: IL VENTO CI PORTERA'

Risguardo di copertina

anne marie è solo una bambina di quattro anni il giorno in cui, sfuggita alla sorveglianza dei propri cari per pochi istanti, viene aggredita da un cane e salvata da un bambino poco più grande di lei. da quel momento, la vita di anne marie non è più la stessa. l'apprensione negli occhi dei genitori di fronte al più piccolo passo, ogni anelito di libertà sedato sul nascere, nel ricordo di quel giorno infausto. cresce timorosa anne marie, insicura e indecisa, perché è impossibile conoscere sé stessi se la strada che dobbiamo percorrere viene sempre tracciata da qualcun altro. il giorno in cui incontra nuovamente elia, però, alla messa della vigilia di natale del 1933, qualcosa la scuote nel profondo. quel ragazzo così diverso, il sorriso sghembo a indicarne l'arroganza e una stella sulla mano sinistra per ricordare il giorno in cui l'ha salvata, le entra nel cuore e nella pelle. ma per lei, figlia di un imprenditore antifascista e di una nobildonna francese, l'amore per quel giovane venuto dal niente, incortecciato nella camicia nera e nel fez e figlio del podestà di nuoro che col duce ha fatto la propria fortuna, non è neppure pensabile. la scelta tra il sangue del nome che porta e quello che incendia la sua anima di ragazza è la più difficile della sua vita. morirà e rinascerà altre due volte anne marie, sarà costretta ad andare lontano e a recidere le proprie radici, prima di poter prendere in mano il proprio destino.

MARTIN GEORGE R. R.: FUOCO E SANGUE - VOL. 1

Risguardo di copertina

secoli prima degli eventi de il trono di spade, casa targaryen - l'unica famiglia di signori dei draghi a sopravvivere al disastro di valyria - si stabilì a roccia del drago. con fuoco e sangue, primo di due volumi, ha inizio la loro storia sotto il leggendario aegon il conquistatore, creatore del trono di spade, per proseguire raccontando le generazioni di targaryen che hanno combattuto per difendere quell'iconico scranno, fino alla guerra civile che quasi dilaniò la loro dinastia. che cosa è veramente successo durante la danza dei draghi? perché era così micidiale visitare valyria dopo il disastro? quali sono stati i peggiori crimini di maegor il crudele? come si presentava westeros quando i draghi dominavano i cieli? sono solo alcune delle domande cui viene data risposta in questa cronaca essenziale, narrata come fosse scritta da un erudito maestro della cittadella. i lettori di martin hanno intravisto brevi parti di questa storia in volumi come il mondo del ghiaccio e del fuoco, ma adesso, per la prima volta, l'arazzo completo della storia di targaryen è svelato. con tutta la portata e la grandezza di declino e caduta dell'impero romano di gibbon, fuoco e sangue costituisce il gioco del trono definitivo, facendo assaporare ai lettori in modo del tutto nuovo la movimentata, spesso sanguinosa e sempre affascinante storia di westeros.

TOWLES AMOR: LINCOLN HIGHWAY

Risguardo di copertina

in un giorno di giugno del 1954, emmett watson torna a casa. il direttore della prigione, un uomo dalle buone intenzioni, con una fotografia di franklin delano roosevelt appesa dietro la scrivania, lo ha accompagnato in macchina. un viaggio di tre ore, dal kansas al nebraska, da salina a morgen. dopo piú di un anno trascorso a scontare una pena che pesa soprattutto sul suo cuore, emmett non vede l'ora di impacchettare le sue cose e quelle di billy, il fratello di otto anni, e filarsela in texas con la studebaker azzurra del '48 che lo aspetta nel fienile. sua madre è andata via da un pezzo, suo padre è morto, e quel che resta della fattoria, con i suoi infissi storti, i campi abbandonati, il tetto imbarcato, è ormai una faccenda degli strozzini della banca. per rifarsi una vita non resta che il texas, dove costruiscono e ristrutturano case a più non posso. il problema, però, è che billy ha appreso come andare alla ventura dalla sua bibbia personale, il compendio degli eroi, degli avventurieri e degli altri intrepidi viaggiatori del professor abacus abernathe, e ha perciò concepito tutt'altra meta: prendere la lincoln highway, la prima strada a percorrere l'america da una parte all'altra, e procedere in direzione di san francisco, per arrivare giusto il quattro di luglio, il giorno di un grande spettacolo di fuochi d'artificio in cui è misteriosamente certo di incontrare sua madre. il problema è anche che il direttore della prigione non ha trasportato soltanto emmett da salina a morgen. nascosti nel bagagliaio dell'auto, come abili contorsionisti, altri due ragazzi ospiti del carcere minorile di salina sono giunti a morgen: duchessa, che ha appreso tutto dalla strada e dal «capriccioso dito del fato», e woolly, che ha sempre bisogno di qualcosa per tenere a bada il mondo. e la loro intenzione è salire a bordo della studebaker azzurra di emmett e prendere la direzione opposta, verso new york, dove andare alla ricerca di ben centocinquantamila dollari. nel giugno del 1954, emmett, billy, duchessa e woolly, animati dalla «feroce necessità» della gioventú, vanno cosí all'assalto dei «fuochi cupi del tramonto» e del «cielo eterno e insensibile» del paesaggio americano, come recitano i magnifici versi di willa cather posti in esergo a questo libro, salutato, al suo apparire negli stati uniti, come una ulteriore versione del grande romanzo americano e dei suoi eterni temi: il viaggio e l'avventura, la colpa e la redenzione, il riscatto e la speranza.

MELILLI EMANUELE: 1° LIBRO DELLA COLLANA GRANDI DONNE DELLA STORIA - MARIE CURIE

Risguardo di copertina

marie curie, nata maria salomea sklodowska(varsavia 1867 – passy 1934) è stata una chimica e fisica polacca, una donna dalle salde convinzioni che fece della passione per la conoscenza il motore della sua vita.nel 1903 vinse il premio nobel per la fisica (assieme al marito pierre curie e ad antoine henri becquerel) per i loro studi sulle radiazioni e, nel 1911, vinse da sola il premio nobel per la chimica per la sua scoperta del radio e del polonio.marie curie, unica donna tra i quattro vincitori di due nobel, è la sola ad aver vinto il premio in due distinti campi scientifici.cresciuta nella polonia sotto il dominio zarista, ma non potendo essere ammessa agli studi superiori in quanto donna, si trasferì a parigi e nel 1891 iniziò a frequentare la sorbona, dove si laureò in fisica e matematica.due anni dopo la morte del marito pierre curie, avvenuta nel 1906, ottenne la cattedra di fisica generale, diventando quindi la 1ª donna ad insegnare alla sorbona.morì nel 1934 a causa delle radiazioni cui il suo fisico era stato per lungo tempo esposto.

MCCALL SMITH ALEXANDER: UN MIRACOLO NEL BOTSWANA

Risguardo di copertina

non è solo la siccità che affligge il suo botswana a impensierire precious ramotswe. sembra impossibile, ma qualcuno ce l'ha con la più famosa detective dell'africa. la sua assistente, la valida grace makutsi, ha scoperto nella corrispondenza una lettera minatoria, rigorosamente anonima. benché preoccupata, la signora ramotswe non può perdere troppo tempo e si tuffa nelle indagini di un nuovo caso, quello di una giovane donna adottata che vuole scoprire se qualche suo consanguineo è ancora vivo. e poi c'è un dolore di fondo. il signor jlb matekoni, buon marito e bravo meccanico, è perso dietro a un sogno: si aggrappa alla speranza che, grazie a un costoso miracolo, motholeli, la figlia adottiva, possa tornare a camminare. precious, però, riesce a muoversi con grazia anche in mezzo ai problemi, sa prendersi i suoi tempi, seduta a meditare, ma sa anche sfrecciare sul mitico e scalcagnato furgoncino bianco, se occorre. ed è in grado di riconoscere i miracoli, quando li vede. non quelli grandiosi, ma quelli più terreni e altrettanto meravigliosi: sentirsi amata come una mamma, l'incontro tra due anime gemelle e la terra che ritorna verde dopo una pioggia attesa e rinfrancante. i piccoli miracoli di tutti i giorni, quelli che piacciono ad alexander mccall smith, il quale riesce a farci credere che tutto sia semplice, che basti riflettere per arrivare a essere grandi, grandissimi. anzi, di corporatura tradizionale, come la sua straordinaria detective dal cuore extralarge.

RAVASI GIANFRANCO: BIOGRAFIA DI GESU'

Risguardo di copertina

questa biografia di gesù è condotta camminando sul crinale tra fede e storia. dopo una cornice preliminare che isola le coordinate storicoculturali e geopolitiche entro cui fiorisce la tetrade dei vangeli, si inizia il viaggio all’interno delle loro pagine, che non ricostruisce accademicamente un personaggio e la sua vicenda ma ne ricompone ritratti da angolature diverse.gianfranco ravasi elabora il profilo di gesù seguendo alcuni lineamenti fondamentali. innanzitutto la sua vita pubblica nel villaggio di nazaret, le sue parole che si raggruppano spesso in narrazioni paraboliche, le sue mani che operano gesti sorprendenti, catalogati sotto la categoria miracoli. poi l’atto supremo, quello della sua morte per esecuzione capitale avallata dal potere romano. ma è proprio quando è calato il sipario sulla vicenda terrena di gesù che si apre un’altra faccia della sua vita, una discriminante inedita, definita come risurrezione. per attingerla è necessario un altro canale descrittivo, affidato sostanzialmente a una conoscenza trascendente, quella che è denominata come la fede pasquale.

ARCHER JEFFREY: QUESTO FU UN UOMO

Risguardo di copertina

in un bosco della gran bretagna echeggia uno sparo. chi è morto? e chi invece è sopravvissuto? contemporaneamente, a whitehall, giles barrington apprende la verità sul conto di karin dal segretario di gabinetto. sua moglie è una spia, o una pedina in un gioco ancor più grande e pericoloso? mentre harry clifton si appresta a scrivere la sua opera più importante emma, che da dieci anni è la stimata presidentessa del bristol royal infirmary, riceve una telefonata a sorpresa da margaret thatcher. in seguito a un'imprevista decisione di bishara, direttore della banca farthings kaufman, per sebastian clifton si aprono nuove, inaspettate possibilità di carriera. sua figlia jessica, invece, che frequenta una prestigiosa scuola d'arte, si mette nei guai. e a quel punto solo sua zia grace potrà aiutarla. lady virginia sta per lasciare il paese per sfuggire ai creditori, quando la morte della duchessa di hertford le offre inaspettatamente l'opportunità di salvarsi dai debiti e di distruggere una volta per tutte le due famiglie che ha sempre odiato con tutta se stessa. e a quel punto, ancora una volta, i clifton dovranno affrontare i colpi di un destino implacabile che sconvolge le loro vite.

ZUCCA GAVINO: 6° LIBRO DELLA SERIE LE INDAGINI DEL TENENTE ROVERSI - GIALLO SULLA RIVIERA DEL CORALLO

Risguardo di copertina

le indagini del tenente roversi1962. nel giro di pochi giorni, tre omicidi – uno ad alghero, uno a cagliari e uno a roma – vengono portati all’attenzione del tenente roversi. le tre morti paiono del tutto scollegate: le vittime non avevano legami tra di loro, e anche le modalità con cui sono state uccise sono molto diverse l’una dall’altra. eppure, una curiosa circostanza accomuna gli omicidi. in tutti e tre i casi sembra infatti esserci un solo indiziato dal movente credibile; tuttavia, ciascuno dei tre sospettati presenta un alibi di ferro che lo scagiona da ogni accusa. solo una curiosa coincidenza? roversi non è uomo che crede alle coincidenze, e si getta quindi a capofitto nell’indagine, a caccia di un indizio che possa collegare i vari casi. il suo intuito e la sua ferrea capacità deduttiva lo porteranno a svelare un ingegnoso disegno criminale, una trama così fitta da sembrare senza soluzione.

MAGRI' ANDREA: IL TERZO ELEMENTO

Risguardo di copertina

costa meridionale della sicilia, 1943. dopo anni di ricerche, durante una spedizione esplorativa, un ristretto gruppo di militari americani si imbatte in quella che potrebbe essere la scoperta più sensazionale di sempre. caronte, sicilia, 2006. da quasi due anni, una tranquilla cittadina di provincia è scossa da continui e misteriosi incendi, ai quali né investigatori né scienziati sono riusciti a dare una spiegazione. per accendere un fuoco, infatti, servono tre elementi: un combustibile, ovvero un oggetto, un comburente, ovvero l’ossigeno dell’aria, e un innesco, ovvero una fonte di calore. ma a mancare, in tutti quei casi, è sempre l’innesco, quel terzo elemento in grado di spiegare l’avvenuta combustione. toccherà al giovane ispettore toscano andrea montalto, giunto in sicilia per espiare i suoi peccati, prendere in mano le redini di un’intricata indagine sospesa tra passato e presente, e lasciata a metà dal vecchio commissario rimasto ucciso proprio in uno degli incendi. ben presto, tuttavia, montalto comprenderà che se davvero vuole risolvere il caso, dovrà mettere in discussione anche le sue più profonde convinzioni.

VICHI MARCO: MORTE A FIRENZE

Risguardo di copertina

firenze, ottobre 1966. non fa che piovere. un bambino scompare nel nulla e per lui si teme il peggio, forse un delitto atroce. il commissario bordelli indaga disperatamente, e durante le indagini arriva l'alluvione... la notte del 4 novembre l'arno cresce, si ingrossa, va a lambire gli archi di ponte vecchio, supera gli argini e la città è travolta dalla furia delle acque. le vie diventano torrenti impetuosi, la corrente trascina automobili, sfonda portoni e saracinesche, riversando nelle strade cadaveri di animali, alberi, mobili e detriti di ogni genere. mentre la città è alle prese con quella inaspettata e inimmaginabile tragedia, il delitto sembra destinato a rimanere impunito, ma la tenacia di bordelli non vien meno...

LEEDOM TIM C.- MURDY MARIA: IL LIBRO CHE LA TUA CHIESA NON TI FAREBBE MAI LEGGERE

Risguardo di copertina

il libro affronta il tema più controverso di tutti i tempi: la religione. tra le sue pagine, i contributi di autorevoli teologi, storici e ricercatori indipendenti svelano mistificazioni, mettono in discussione credenze acclarate da tempo e affrontano il lato oscuro della fede trattando argomenti che le gerarchie di ogni confessione tentano di sottrarre alla conoscenza della gente. una lettura che, pagina dopo pagina, mette in discussione i dogmi su cui si fondano le religioni più importanti del pianeta e, come nel caso delle accuse di pedofilia piovute su numerosi esponenti del cattolicesimo, affronta gli scandali che hanno coinvolto altissimi prelati sfidando pregiudizi e luoghi comuni. dalle origini ebraiche dell'islam al mistero di maria maddalena, dai massacri dei soldati crociati in europa e medio oriente ai genocidi animati dai seguaci di maometto...

ARPINO GIOVANNI: IL BUIO E IL MIELE

Risguardo di copertina

(non indicato)

BRADLEY ALAN: LE TRECCE D'ORO DEI DEFUNTI

Risguardo di copertina

durante la festa di matrimonio di feely, viene ritrovato, affondato nella crema dell’imponente torta nuziale, un dito anulare mozzato. flavia de luce, la ragazzina con «il dono del ragionamento deduttivo e sorella della sposa, grazie alla sua perizia di chimica inizia a indagare. aiutata dal maggiordomo dogger, risale alla fonte: il dito proviene dal cadavere della celebre chitarrista spagnola adriana castelnuovo, da poco tempo sepolta. il mistero solletica la ragazzina: chi ha strappato quel dito che fu capace di sognanti melodie? c’è qualcosa di simbolico nella mutilazione? e com’è che è finito nella torta?a complicare le cose, irrompe anastasia brocken prill che incarica flavia e dogger di ritrovare delle lettere scomparse. è la corrispondenza del padre di lei, il famoso dottor brocken, omeopata un tantino stregone. ma la signora si dimostra reticente e, ben presto, viene trovata morta, probabilmente avvelenata da qualcosa di simile al caffè. flavia, grazie agli strumenti del suo attrezzatissimo laboratorio, chiarisce che si tratta della fava del calabar, un chicco esotico, raro e velenosissimo, arrivato in quell’angolo di campagna chissà come.c’è un filo che forse collega il dito di madame castelnuovo, l’assassinio di anastasia prill e l’attività silenziosa del dottor brocken che vive appartato in una lussuosa casa di cura.nelle sue scorribande flavia incontra e conversa con decine di personaggi, caratteristici di un tipico villaggio inglese di campagna come bishop’s lacey. ma il cuore della sua vita sociale è il vecchio maniero in rovina di buckshaw: le sorelle feely (che bada solo all’amore) e duffy (pozzo di scienza libresca), il saggio dogger, la cuoca signora mullet dal linguaggio fiorito, il tollerante ispettore hewitt.per risolvere il mistero, la giovane flavia si affiderà oltre che al laboratorio al suo formidabile intuito e alla straordinaria impertinenza, che le permetterà di sapere dalle persone più di quanto esse non vogliano raccontare.

MACHIAVELLI NICCOLO': IL PRINCIPE

Risguardo di copertina

diffuso fin dal cinquecento in tutta europa, il principe è l'opera più celebre del grande politico fiorentino. seguendo la verità effettuale delle cose e non l'immaginazione, machiavelli ha scritto con uno stile impareggiabile pagine in cui alla politica s'intreccia la storia e alla storia la poesia. i grandi classici della letteratura mondiale in una nuova collana tascabile dalla veste grafica brillante e innovativa. una scelta di titoli intramontabili per riscoprire fino in fondo il piacere della lettura. teatro e poesia con testo originale a fronte.

OLIVA MARILU': L'ENEIDE DI DIDONE

Risguardo di copertina

didone ha conquistato con l’astuzia una terra per il suo popolo, i fenici, sulle coste africane. regina senza re, ha fondato cartagine, l’ha cinta di mura, l’ha dotata di leggi. ma è assediata dall’avidità dei capi nomadi, stanca delle quotidiane fatiche diplomatiche, preoccupata per il futuro e si sente sola. un giorno approdano le navi degli stranieri: sono fuggiti da troia in fiamme e li guida un eroe di cui lei ha udito cantare le gesta, enea. comincia così una delle più grandi storie d’amore, tradimento e disperazione mai raccontate, immortalata nell’eneide di virgilio. ma c’è una voce da cui non l’abbiamo mai sentita narrare: quella della protagonista, didone stessa, donna forte e sopravvissuta a mille traversie che pure si uccise per amore. o almeno, questo è ciò che sappiamo. ma come sono andate «davvero» le cose? qual è la versione al femminile dietro alla partenza di enea da cartagine e al suo viaggio verso la penisola italica, che portò alla fondazione di roma? meglio di chiunque altra lo sanno forse due dee, giunone e venere: l’una è la guida agguerrita di didone, l’altra è l’amorevole protettrice di enea. e un conflitto divino farà da sfondo a una sorprendente avventura umana sulle due sponde del mediterraneo, che cambierà le sorti del mondo. con audacia e talento, marilù oliva entra nei pensieri e nei sentimenti di una delle più appassionate e tragiche eroine della letteratura d’ogni tempo. arricchendone la vicenda non solo di sfumature e intuizioni, ma di avvincenti e inattese svolte narrative, dimostra ancora una volta l’inesauribile potenza del mito. e delle donne.