Dettagli opera: CHI HA PAURA MUORE OGNI GIORNO

Di seguito i dettagli dell'opera selezionata. Si può procedere al download dal link presente al termine della scheda

Autore:
AYALA GIUSEPPE
Titolo:
CHI HA PAURA MUORE OGNI GIORNO
Edito da:
MONDADORI
Anno di edizione:
2008
Genere:
BIOGRAFIA
Formato di registrazione:
DAISY
Codice isbn:
8804580683
Durata:
493 minuti
Dimensione file:
293072690
Lettura eseguita da:
RAPPO RENATO
Livello di lettura:
PRIMO LIVELLO

Risguardo di copertina

NELL'ESTATE DEL 1992 DUE ESPLOSIONI DI ENORME POTENZA ANNIENTARONO LA VITA DI TRE MAGISTRATI (GIOVANNI FALCONE, SUA MOGLIE FRANCESCA MORVILLO, PAOLO BORSELLINO) E DI OTTO GIOVANI CHE LI SCORTAVANO, RIBADENDO AL MONDO INTERO COSA SIGNIFICA OPPORSI ALLA MAFIA SICILIANA. FU UN TRAUMA TERRIBILE PER QUEI MILIONI DI ITALIANI CHE CONSIDERAVANO FALCONE, BORSELLINO E GLI ALTRI GIUDICI DEL POOL ANTIMAFIA GLI EROI DI UNA STAGIONE DI STRAORDINARIO SUCCESSO NELLA LOTTA A COSA NOSTRA. A GIUSEPPE AYALA QUELLE ESPLOSIONI STRAPPARONO TRE AMICI CARISSIMI, LASCIANDO LO STRUGGENTE RICORDO DI DIECI ANNI DI VITA INSIEME E UN RABBIOSO, MAI SOPITO RIMPIANTO. AYALA VENNE COINVOLTO NELL'ATTIVITà DEL POOL ANTIMAFIA SIN DALL'INIZIO. RAPPRESENTò IN AULA LA PUBBLICA ACCUSA NEL PRIMO MAXIPROCESSO, SOSTENENDO LE TESI DI FALCONE, BORSELLINO E DELLA PROCURA DI PALERMO DI FRONTE AI BOSS E AI LORO AVVOCATI, INTERROGANDO I PRIMI PENTITI (TRA CUI TOMMASO BUSCETTA) E OTTENENDO UNA STREPITOSA SERIE DI CONDANNE CHE FECERO EPOCA. E FU SEMPRE AL FIANCO DEI DUE MAGISTRATI IN PRIMA LINEA, NELL'ATTIVITà QUOTIDIANA COME NEI VIAGGI PER LE ROGATORIE INTERNAZIONALI, NEL CONDIVISO IMPEGNO DI LAVORO COME NELLE VACANZE PASSATE INSIEME, FINO A QUANDO, DOPO I PRIMI, GRANDI SUCCESSI, LA REAZIONE DEGLI AMBIENTI POLITICO-MEDIATICI VICINI A COSA NOSTRA, LA DIFFIDENZA DEL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA E L'INDIFFERENZA DI MOLTI INIZIARONO A DANNEGGIARLI, A ISOLARLI. "QUALCUNO HA SCRITTO CHE, DOPO PIù DI 15 ANNI DA QUEL TREMENDO 1992, 'AYALA HA ORMAI PAGATO IL TORTO DI ESSERE RIMASTO VIVO'. SPERO ABBIA RAGIONE." OGGI AYALA HA DECISO DI RACCONTARE LA SUA VERITà SU FALCONE E BORSELLINO, RICORDANDONE IL FONDAMENTALE CONTRIBUTO ALLA LOTTA ALLA MAFIA E LE ATTUALISSIME RIFLESSIONI SULLA SICILIA, COSA NOSTRA, LA GIUSTIZIA E LA POLITICA, MA ANCHE LA LORO TRAVOLGENTE IRONIA, LA GIOIA DI VIVERE, LE PASSIONI CIVILI E PRIVATE, LE VICENDE QUOTIDIANE CHE NESSUNO HA MAI POTUTO DESCRIVERE CON TANTA AFFEZIONATA E INTIMA CONOSCENZA. LA STORIA DI QUEGLI ANNI, DELLE VITTORIE E DEI FALLIMENTI, DELL'IMPEGNO DI POCHI E DELLE SPERANZE DELUSE DI MOLTI, RIPORTA AL CENTRO DELL'ATTENZIONE DI TUTTI NOI LA TREMENDA CAPACITà DI SOPRAVVIVENZA DELLA PIOVRA, CHE SI NUTRE DEI SILENZI, DELLE COMPLICITà, DELLE DISATTENZIONI E DELLE COLPE DI UNA SICILIA E DI UN'ITALIA CHE NON SONO, FORSE, ABBASTANZA CAMBIATE DA ALLORA.

Centro nazionale del libro parlato Francesco Fratta

Via Borgognona 38 - 00187 Roma