Libri più scaricati

Ecco la classifica dei 20 libri più scaricati.

SALINGER JEROME DAVID: IL GIOVANE HOLDEN

Risguardo di copertina

sono passati più di sessant'anni da quando è stato scritto, ma continuiamo a vederlo, holden caufield, con quell'aria scocciata, insofferente alle ipocrisie e al conformismo, lui e tutto quello che gli è cascato addosso dal giorno in cui lasciò l'istituto pencey con una bocciatura in tasca e nessuna voglia di farlo sapere ai suoi. la trama è tutta qui, narrata da quella voce spiccia e senza fronzoli. ma sono i suoi pensieri, il suo umore rabbioso, ad andare in scena. perché è arrabbiato holden? poiché non lo si sa con precisione, ciascuno vi ha letto la propria rabbia, ha assunto il protagonista a "exemplum vitae", e ciò ne ha decretato l'immenso successo che dura tuttora. torna, in una nuova traduzione di matteo colombo, il libro che ha sconvolto il corso della letteratura contemporanea influenzando l'immaginario collettivo e stilistico del novecento.

TODD ANNA: AFTER [5] AMORE INFINITO

Risguardo di copertina

la storia tra tessa e hardin non è mai stata semplice. ma ogni sfida che hanno affrontato insieme ha rafforzato l'amore e reso sempre più solido il legame tra loro. e ora niente è più come prima. tessa non è più la dolce, semplice, brava ragazza che era quando ha incontrato hardin; né lui è più il ragazzo crudele e lunatico di cui si è innamorata. o quasi. perché una verità tanto scomoda quanto scioccante è pronta a emergere dal passato di hardin e travolgere tutto. ancora una volta. e mentre lui, sconvolto dalla nuova rivelazione, respinge con sempre più forza chiunque cerchi di stargli vicino, compresa tessa, lei inizia a dubitare di poterlo salvare davvero, senza sacrificare se stessa. eppure si rifiuta di mollare senza lottare. perché è questo che fai quando ami qualcuno, no? lotti per lui, lo rincorri quando sai che ha bisogno di te. lo aiuti a combattere contro se stesso e non ti arrendi mai, neppure quando si arrende lui. oppure sei tu a dover fare un passo indietro e sei soltanto una stupida se continui a provarci?

CASSAR SCALIA CRISTINA: IL TALENTO DEL CAPPELLANO

Risguardo di copertina

un cadavere che scompare, poi riappare. un duplice omicidio accompagnato da una macabra messinscena. con il capodanno alle porte, pasticcio peggiore non poteva capitare al vicequestore vanina guarrasi. se poi una delle vittime è un prete, il caso diventa ancora più spinoso. comincia tutto in una notte di neve, sull'etna. il custode di un vecchio albergo in ristrutturazione chiama la mobile di catania: nel salone c'è una donna morta. quando però i poliziotti arrivano sul posto, del corpo non vi è più traccia. ventiquattr'ore dopo viene ritrovato nel cimitero di santo stefano, proprio il paese dove abita la guarrasi. al suo fianco è disteso un uomo, un sacerdote, anzi un monsignore, assai conosciuto e stimato; entrambi sono stati uccisi. intorno a loro qualcuno ha disposto fiori, lumini, addobbi. il mistero si dimostra parecchio complesso, oltre che delicato, perché i conti, in questa storia, non vogliono mai tornare, un po' come nella vita di vanina. l'aiuto del commissario in pensione biagio patanè può risultare al solito determinante. quell'uomo possiede un intuito davvero speciale, ma ha il vizio di non riguardarsi. una cattiva abitudine che, alla sua età, rischia di essere pericolosa.

DE GIOVANNI MAURIZIO: 4° LIBRO DELLA SERIE MINA SETTEMBRE - TROPPO FREDDO PER SETTEMBRE

Risguardo di copertina

cacciarsi nei guai, poi, quando tutto sembra perduto, risolvere la situazione con un colpo di genio e una buona dose di follia: non fa altro gelsomina settembre, detta mina, tanto coscienziosa quanto incantevole e suo malgrado provocante assistente sociale presso il consultorio quartieri spagnoli ovest (per inciso, del consultorio est non c'è traccia). sempre per una buona causa, però, per correre in aiuto di chi è stato meno fortunato di lei, cresciuta fra gli agi dell'alta borghesia, senza problemi a parte una madre e un fisico «ingombranti». poco importa se, come accade in questo freddo gennaio, ciò significa mettersi contro una famiglia dal nome pesante, di quelle che nei vicoli della città vecchia decidono ogni cosa. mina non si tira indietro, anzi, trascina con sé in una missione di soccorso che corre parallela alle indagini della magistratura, condotte da una sua vecchia conoscenza le amiche piú care. e due uomini resi temerari solo dall'adorazione che hanno per lei.

PATTERSON JAMES - LEDWIDGE MICHAEL: IL MAESTRO

Risguardo di copertina

si firma «il maestro» e la lezione che intende impartire è di quelle che la città di new york non dimenticherà tanto facilmente. la sua sete di vendetta appare inestinguibile, ma quale oscuro rancore la sta alimentando? l’intero dipartimento di polizia di new york è sotto pressione, e in particolare il detective michael bennett, che deve fronteggiare un’emergenza anche nella vita privata. rimasto vedovo da poco, michael ha infatti una numerosa e amatissima famiglia da seguire, ben dieci figli adottivi che mettono a dura prova la sua pazienza. e mentre le indagini si complicano e bennett si ritrova impantanato in una falsa pista, che finisce per confondere ancora di più le carte, il vero assassino arriva a minacciarlo molto da vicino, nei suoi affetti più cari...

ALLENDE ISABEL: AFRODITA


GEVE THOMAS - INGLEFIELD CHARLES: IL RAGAZZO CHE DISEGNO' AUSCHWITZ

Risguardo di copertina

thomas geve ha solo quindici anni quando viene liberato da buchenwald, l’11 aprile del 1945. è il suo terzo campo di concentramento. la prima volta era stato portato ad auschwitz-birkenau, dove era stato separato dalla madre e lasciato solo nella sezione maschile. aveva tredici anni. durante i ventidue mesi di prigionia, l’infanzia di thomas viene annullata e la sua identità segnata per sempre. alla liberazione il giovane thomas è già dolorosamente consapevole del suo ruolo di testimone. servendosi di una manciata di matite colorate, traccia allora piú di ottanta tavole sorprendentemente esatte, in cui, con semplicità fulminante, restituisce alla pagina l’atroce quotidianità nel campo, famigerato emblema del periodo piú buio della storia europea. poco tempo dopo, nel 1947, a quei disegni fa seguire un resoconto della sua esperienza altrettanto immediato e ricco di vividi particolari. il ragazzo che disegnò auschwitz fonde quelle parole a quelle immagini, in un libro commovente e articolato che è insieme documento raro e prezioso e racconto toccante di un ragazzo tanto indifeso quanto tenace, che ancora oggi, alla soglia dei novantadue anni, non rinuncia a inseguire la speranza, il cambiamento, la vita.

CARLOTTO MASSIMO: E VERRA' UN ALTRO INVERNO

Risguardo di copertina

bruno manera e federica pesenti sembrano una coppia felice. lui è un ricco cinquantenne, lei di anni ne ha trentacinque ed è l'erede di una dinastia di imprenditori della "valle", operoso distretto del settentrione dove dominano i maggiorenti, l'élite dei capitani d'industria che ha costruito l'ordine del duro lavoro per tanti, del profitto per pochi e delle menzogne per tutti. su insistenza di federica, bruno accetta di trasferirsi in paese, varcando la frontiera invisibile della provincia profonda. ma quando manera comincia a subire una serie di gravi atti intimidatori, la situazione precipita. ad aiutarlo c'è solo manlio giavazzi, un vigilante dalla vita sfortunata, convinto che certe faccende vadano risolte tra paesani. poi il caso gioca un tiro mancino e in una girandola di fulminanti colpi di scena scivoliamo nelle pieghe di un mondo marcio, il nostro, in cui l'amicizia è il vincolo di un'associazione a delinquere, l'amore una speculazione, il matrimonio un campo di battaglia, la solidarietà tra conterranei un patto d'omertà e la famiglia una connection criminale. massimo carlotto strappa la maschera a personaggi avvelenati dagli inganni delle loro doppie vite, perché l'avversario è chi ti dorme accanto e il nemico è colui di cui ti fidi.

BELLI GIOCONDA: L'INTENSO CALORE DELLA LUNA

Risguardo di copertina

dopo aver dedicato la sua vita alla famiglia ed essere stata talmente assorbita dall'educazione dei figli e dalla carriera del marito fernando, un chirurgo di alto livello, da aver messo nel cassetto tutti i suoi sogni (non ultimo quello di una laurea in medicina), la bella emma giunge alla soglia dei quarantotto anni ritrovandosi sola nella grande casa di famiglia: senza la compagnia dei figli ormai grandi e senza l'intimo coinvolgimento che un tempo la legava al marito. ma ecco che un incidente mette emma in contatto con una realtà nuova e riaccende in lei la fiamma della sensualità e della passione.

BARTH RUDIGER - FRIEDERICHS HAUKE: I BECCHINI

Risguardo di copertina

novembre 1932. la repubblica di weimar sta vacillando. l'economia è in rovina, il clima politico si fa sempre più violento e gli scontri tra comunisti e nazionalsocialisti infuriano per le strade. nel parlamento e nella cancelleria faccendieri, avventurieri, estremisti e demagoghi sono impegnati in una spietata lotta per il potere, fatta di imposture, menzogne, battaglie e inganni. di lì a poche settimane cinque uomini decideranno le sorti della germania. insieme ai nazionalsocialisti adolf hitler e joseph goebbels, i cancellieri franz von papen e kurt von schleicher tessono una rete di intrighi intorno all'anziano presidente paul von hindenburg in una drammatica scalata al potere. rüdiger barth e hauke friederichs hanno attinto a diari, lettere, documenti inediti e appunti personali di un gran numero di attori e osservatori, e ne hanno ricavato un resoconto travolgente delle ultime dieci settimane della repubblica di weimar e di come hitler e i suoi nemici hanno seppellito la prima democrazia tedesca.

MONING KAREN MARIE: 2° LIBRO DELLA SERIE HIGHLANDER - TORNA DA ME

Risguardo di copertina

nato in un clan di guerrieri dai poteri sovrannaturali, gavrael mclllioch ha abbandonato il proprio nome e il castello che lo ha visto crescere, determinato a sfuggire al destino oscuro dei suoi antenati. per proteggere i suoi cari dal clan rivale vive sotto falsa identità, convinto di aver rinnegato per sempre i sentimenti che lo legavano alla splendida jillian st clair. tuttavia, nonostante la lontananza, non ha mai smesso di vegliare su di lei, e quando il padre della ragazza gli chiede di accorrere in suo aiuto, lui si precipita al suo fianco. perché è fuggito da lei? e perché le si riavvicina ora, proprio quando il padre ha organizzato una gara fra cavalieri che aspirano a prenderla in moglie? in preda alla rabbia, jillian si è ripromessa di non cedere mai al matrimonio. gavrael è l'uomo che ama, ma è anche colui che l'ha quasi costretta fra le braccia di un altro. lui ha provato a fingere indifferenza, ma nulla riuscirà a tenerlo lontano dall'unico essere che possa placare il suo animo; nulla, nemmeno le oscure presenze che auspicano la morte di entrambi...

BENNETT VANORA: LA TESSITRICE DI ARAZZI

Risguardo di copertina

quando john lambert, membro della compagnia dei mercanti di seta, decide di maritare le due giovani figlie, non immagina certo la catena di eventi che sta per scatenare. il giorno stesso del matrimonio, infatti, la bella jane vola direttamente dalle braccia del marito a quelle del re edoardo iv, di cui diventerà la favorita; mentre isabel, che ha solo quattordici anni, si strugge per un cavaliere tormentato e misterioso incontrato la vigilia delle nozze. è il 1471, un periodo di guerre e fermenti sociali per londra e l'intero paese. la corona d'inghilterra è sanguinosamente contesa tra il casato dei lancaster e quello degli york, nelle piazze cadono le teste e nella city i sempre più numerosi imprenditori stentano a barcamenarsi tra clientela, debiti e commercio internazionale. la tessitura della seta, in particolare, è un monopolio gelosamente custodito dagli italiani, i cui interessi sono ferocemente protetti dai "lombardi", i banchieri loro connazionali residenti nella capitale. isabel, cresciuta e ormai sola, ha coltivato l'istinto degli affari e concepito un piano ardito quanto pericoloso: importare in gran segreto strumenti e tecniche per produrre le preziose stoffe direttamente in inghilterra. ma per farlo ha bisogno di una copertura economica foltissima, che solo le casse del re possono garantirle, e anche di protezione. riesce dunque a ottenere, grazie all'influenza della sorella jane, un'udienza a corte e proprio in quella circostanza s'imbatte nuovamentenel misterioso cavaliere.

JAMES E. L.: DARKER

Risguardo di copertina

la rovente relazione tra christian grey e anastasia steele è finita con una rottura dolorosa piena di recriminazioni, ma lui non riesce a togliersi ana dalla testa e dal cuore. determinato a riconquistarla, christian tenta di reprimere le sue pulsioni più oscure e la sua necessità di avere il controllo su tutto, e di amarla alle sue condizioni. ma gli incubi della sua infanzia continuano a ossessionarlo, e l'intrigante capo di ana, jack hyde, la vuole per sé. riuscirà il dottor flynn, il confidente e psicologo di christian, ad aiutarlo a sconfiggere i suoi demoni? o la possessività di elena, la sua seduttrice, e la devozione malata di leila, l’ex sottomessa, faranno precipitare nuovamente christian nel passato? e se christian riconquisterà ana, come potrà mai un uomo tanto tormentato e ferito sperare di tenerla al suo fianco? con "darker" e. l. james offre una versione più profonda e oscura di "cinquanta sfumature".

VERCESI PIER LUIGI: LA DONNA CHE DECISE IL SUO DESTINO

Risguardo di copertina

donna bellissima e indomabile. figlia del marchese trivulzio, tra gli uomini più ricchi di lombardia, a sedici anni sfida la famiglia rifiutandosi di sposare il marito scelto per lei e convola a nozze con il principe emilio barbiano di belgioioso, bello e maledetto, carbonaro e playboy nella milano degli anni venti dell'ottocento. passano pochi anni e decide di abbandonarlo perché non accetta di essere tradita, dando ovviamente scandalo. la milano austriaca le sta ormai stretta. comincia la sua carriera di esule e di finanziatrice di disperate spedizioni patriottiche. a parigi, dopo aver vissuto qualche anno nell'indigenza perché l'austria ha sequestrato i suoi beni (la aiuta l'eroe delle due rivoluzioni, il marchese di lafayette che si innamora di lei), inaugura un salotto frequentato da scrittori, artisti e politici. molti cadono ai suoi piedi, da alfred de musset a franz liszt, da heinrich heine a honoré de balzac, ma lei non va oltre il flirt. l'unica persona a cui si lega è lo storico françois mignet, che con i suoi articoli aveva fatto cadere carlo x e salire al trono luigi filippo, il re borghese. diventa il punto di riferimento, anche economico, di molti esuli, fonda giornali, collabora alla prestigiosa revue des deux monde, è tra le poche persone che si occupano dell'uomo in disgrazia, esule e prigioniero, che diventerà napoleone iii e che poi la deluderà. si attira le invidie di altre salottiere e di patrioti italiani che vorrebbero si limitasse a scucire quattrini e a non occuparsi di politica. torna in italia e riorganizza i suoi possedimenti aprendo scuole per i figli dei contadini. tutta la nobiltà insorge. alessandro manzoni la condanna: «ma se li facciamo studiare chi coltiverà le nostre terre?». in vista del quarantotto si traferisce a napoli e raggiunge milano subito dopo le cinque giornate con un contingente di volontari napoletani. organizza gli ospedali da campo durante la repubblica romana. delusa dalla francia che tradisce le aspirazioni italiane, si trasferisce in anatolia, dove organizza una fattoria con criteri socialisti. fa un viaggio, a cavallo, fino a gerusalemme. una notte attentano alla sua vita e rischia di morire. quando finalmente l'italia diventa una nazione, lotta perché migliorino le condizioni di vita dei più poveri e anche in questo caso si fa molti nemici. così la donna che per tutta la vita ebbe il coraggio di battersi sempre per le sue convinzioni, morta esattamente 150 anni fa, si attirò una serie di fantasiose biografie. vista con gli occhi di oggi, e alla luce delle moltissime lettere ritrovate, si conferma essere quella che forse un solo uomo dell'ottocento, carlo cattaneo, vide: «la prima donna d'italia».

MANZI GIULIANO: 4 PASSI PER ROMA


SALINGER JEROME DAVID: IL GIOVANE HOLDEN (AMATORIALE)

Risguardo di copertina

"non ho nessuna voglia di mettermi a raccontare tutta la mia dannata autobiografia e compagnia bella. vi racconterò soltanto le cose da matti che mi sono capitate verso natale, prima di ridurmi così a terra da dovermene venire qui a grattarmi la pancia. niente di più di quel che ho raccontato a d.b., con tutto che lui è mio fartello e quel che segue. sta a hollywood, lui. non è poi tanto lontano da questo lurido buco, e viene qui a trovarmi praticamente ogni fine settimana. mi accompagnerà a casa in macchina quando ci andrò il mese prossimo, chi sa. ha appena preso una jaguar. uno di quei gingilli inglesi che arrivano sui trecento all'ora. gli è costata uno scherzetto come quattromila sacchi o giù di lì. e' pieno di soldi, adesso. mica come prima. era soltanto uno scrittore in piena regola, quando stava a casa".

DEBORD GUY: ECOLOGIA E PSICOGEOGRAFIA

Risguardo di copertina

in questi saggi, scritti da debord fra il 1955 e il 1988, ritroviamo a più di trent'anni di distanza un'altra delle sue geniali intuizioni, ossia la prefigurazione di una società in cui la pur necessaria lotta contro l'inquinamento avrebbe presto assunto un carattere statuale e regolamentare buono solo a creare nuove specializzazioni, nuovi dicasteri, nuove burocrazie... così, sullo sfondo della celebre critica situazionista alla società dello spettacolo, se ne delinea un'altra altrettanto implacabile: quella a un certo ecologismo mistificatorio, molto alla moda, che non a caso si è con il tempo trasformato nell'immancabile complice della green economy. per contrastare un simile appiattimento dell'ambiente e il conseguente addomesticamento comportamentale dei suoi abitanti, bisogna piuttosto ripartire dagli spazi della vita quotidiana, da quella pratica psicogeografica che consente di sperimentare un uso ludico del territorio e dunque realizzare possibilità inedite, persino fantascientifiche. e sta qui il senso che attraversa gli scritti di debord: in una situazione come quella in cui ci troviamo a vivere, non ci resta che «considerare il peggio e combattere per il meglio».

BERTOLA STEFANIA: LE CURE DELLA CASA

Risguardo di copertina

lilli ha quarantotto anni, ha appena perso il lavoro ma per fortuna zia mariangela le ha lasciato un'insperata fonte di reddito. quale momento migliore per realizzare il sogno inconfessabile di dedicarsi anima e corpo alle cure della casa? il marito francesco non si capacita, l'amica cecilia alza le spalle, la figlia iris ride, la madre inorridisce, ma lilli osserva beata se stessa pulire la cucina, ammucchiare spugnette multicolori, inventare definitive sistemazioni di quel mondo a parte e sempre provvisorio che è la dispensa. e perché tutto questo sapere ballerino non vada perduto, annota su un quaderno i consigli pratici da tramandare alla figlia in forma di schede. come evitare che gli spaghetti una volta aperti scappino da tutte le parti? per quale arcano motivo nel cambio di stagione dell'armadio è indispensabile la naftalina? perché le pattine sono improvvisamente scomparse dalla circolazione? lilli, però, ha anche un marito con un progetto pericoloso, una figlia che da un giorno all'altro minaccia di abbandonare gli studi per darsi all'uncinetto, un'amica che rischia di diventare madre di tre figli complicati. ma soprattutto non fa che chiedersi: dov'è finita noemi? la sua compagna delle elementari che le ha fatto scoprire le meraviglie della maglieria magica sembra scomparsa senza lasciare traccia. ma lilli è un osso duro e non si dà per vinta: la troverà. perché è una casalinga guerriera, e tutti se ne accorgeranno. «a noi due, casa. siamo sole, adesso. una di fronte all'altra, come gary cooper e quell'altro in mezzogiorno di fuoco». tutti la chiamano lilli e il suo sogno segreto, incomprensibile agli occhi del marito e della madre, è fare la casalinga. ora che la sua colf si è licenziata potrà finalmente dedicarsi a esplorare a fondo i misteri delle faccende domestiche. perché gli aspirabriciole non aspirano né le briciole né nient'altro? cosa si nasconde nella jungla nera del frigorifero? a queste e altre domande lilli cerca di rispondere in un quaderno destinato alla figlia. ma c'è una domanda a cui non riesce a trovare la risposta: dov'è finita la sua amica delle elementari, la bambina con cui aveva condiviso l'organizzazione domestica dei cicciobello? noemi sembra scomparsa nel nulla, e lilli s'improvvisa detective con l'aiuto di vecchie compagne, contesse, giornalisti e altri alleati estemporanei.

CASSAR SCALIA CRISTINA: LE STANZE DELLO SCIROCCO

Risguardo di copertina

è il 1968 quando il notaio saglimbeni decide di tornare in sicilia con la famiglia, dopo una lunga assenza. vittoria, la figlia più giovane, indipendente e contestatrice ma legata al padre, non ha potuto che assecondare il suo desiderio e trasferirsi in quella terra sconosciuta che da sempre lui le ha insegnato ad amare. a montuoro, per vicki, cresciuta a roma e appassionata di fotografia e di auto da corsa, l'impatto con una società conservatrice, ai suoi occhi maschilista, formale e schiava dei pregiudizi, è destabilizzante. in mezzo a tante conoscenze, saranno poche vere amicizie ad aiutarla a inserirsi nella realtà del paese. quello di diego ranieri è un nome ricorrente negli ambienti a lei più vicini, un volto conosciuto che all'improvviso entra con prepotenza nella sua vita. ombroso e sfuggente, ancorato a una mentalità assai diversa dalla sua ma capace di legarla a sé come nessun altro, diego porta i segni di un passato doloroso da cui stenta ad affrancarsi, e con cui lei dovrà fare presto i conti. divisa tra sentimento e orgoglio, vicki trova nella facoltà di architettura di palermo, in piena occupazione, un rifugio in cui sentirsi meno estranea. armata di macchina fotografica, inizia a scoprire la città, a conoscerne la bellezza enigmatica e i lati oscuri, fino a rimanerne stregata. e proprio per le strade di palermo la sua storia s'intreccerà con quella, drammatica, di zia rosetta, la cui apparenza mai lascerebbe intuire cosa nasconde il suo passato.

FOER DRUSILLA: TU NON CONOSCI LA VERGOGNA

Risguardo di copertina

da grande vorrei essere come lei, elegan-zissima.» una piccola ammiratrice mi lusingò con queste parole inventando, a sua insaputa, il titolo del mio primo recital teatrale. e dandomi il motivo per scrivere questo libro: onorare ciò che è indelebile nella mia vita con tutta la tenerezza che ho per me stessa, sperando di intrattenere e, perché no, di ispirare la mia giovanissima fan. tu non conosci la vergogna racconta i luoghi, gli incontri, i sentimenti. appunti di memoria sparpagliati e disordinati. ci troverete un'insospettabile nonna spregiudicata, le notti di fuoco a new york, un amante affettatore di prosciutti, una prozia sonnambula e libertina, una tigre per amica, il teatro, la musica e l'amore. una vita randagia, emozionata e combattuta. una vita non male. una caccia al tesoro a cui ho giocato con tutto il coraggio che mi è stato possibile. ve la restituisco senza vergogna, con l'intenzione di divertire o di ispirare, contando su un tenero perdono per la tonalità presuntuosa di questa speranza, tipica di un'anziana signora forse un po' vanesia.